Halloween curiosità, aneddoti e leggende

Halloween curiosità, aneddoti e leggende
Halloween curiosità, aneddoti e leggende

Halloween è ormai alle porte, molti sono coloro che festeggiano questa festa nonostante la sua origine sia anglosassone e successivamente importata dagli immigrati anche nel Nuovo Continente a partire dal 1800.

Il nome Halloween è la forma contratta di “All Hallows Eve” ovvero vigilia di tutti i Santi, per gli irlandesi Vigilia di Samhain festa stagionale celebrata anch’essa nei primi giorni di novembre.
Era una delle feste più importanti poiché gli irlandesi consideravano il 31 ottobre come un periodo “sospeso” tra la stagione calda e quella fredda, più specificatamente passaggio dal mondo umano a quello spirituale aperto alla comunicazione con i defunti.

Speciale Amazon Halloween! Scopri le offerte >>

Per evitare di indispettirli gli antichi erano soliti nella notte del 31 fare delle fiaccole intorno alle abitazioni e lasciare altresì bevande e cibi.
Questa usanza veniva utilizzata per far si che gli spiriti potessero sfamarsi e dunque placare la loro ira.

Ma per chi voleva spaventare gli spiriti più dispettosi, alcuni si mascheravano con le pelli di animali uccisi.
Anche dopo la diffusione del Cristianesimo il 31 ottobre venne ugualmente festeggiato e questa volta gli spiriti che facevano ritorno nel mondo naturale erano sotto forma di fantasmi, streghe, gatti neri, vampiri e la finalità era quella di terrorizzare coloro che nella vita avevano commesso il male.

Nell’800 buona parte degli irlandesi sbarcarono in America ed ecco che Halloween iniziò ad essere festeggiato anche in questo luogo e in seguito poi si diffuse a macchia d’olio anche negli altri Paesi perdendo però la vera origine di questa festa.

Cosa dice la Chiesa Cristiana sulla festa di Halloween?

Alla luce di tutto questo, la Chiesa Cristiana non vede di buon occhio la festa di Halloween, poiché le pratiche che vengono fatte darebbero gloria e importanza al maligno.
Ma Halloween rappresenta un vero e proprio giro di affari. Infatti stando ad alcuni dati Istat pare che questa ricorrenza sia seconda solo dopo al Natale.
Tra costumi, caramelle e feste a tema, gli americani hanno speso ben 8.4 miliardi di dollari.

Halloween: perchè si utilizzano maggiormente i colori nero, viola e arancione?

L’arancione si sa, è un colore tipico dell’autunno, e indica la virtù della forza ed evoca lo spirito della stagione, mentre il nero indica la morte e la notte.
Il nero, nella notte del 31 è predominante, infatti si può facilmente constatare come la maggior parte dei vestiti sono realizzati proprio con questa tonalità al fine di contrastare le potenze del maligno.

Il viola è dalla notte dei tempi che viene associato alla superstizione, alla magia e al mistero.

Quali sono i personaggi che vengono maggiormente presi in considerazione per festeggiare Halloween?

Vampiro

Si tratta di una figura demoniaca, nata da una credenza prettamente slava secondo la quale dopo la morte del corpo l’anima vaga per 40 anni e ogni tanto lo spirito ritorna nel corpo dando origine al vampiro.
Ma con il tempo la letteratura e il folklore hanno aggiunto elementi in più per rendere ancora il tutto più terrificante: hanno ideato canini affilati, sangue come alimento apprezzato.

Il vampiro più famoso è Dracula, anche se c’è da dire che con il trascorrere del tempo la suddetta figura è diventata sempre meno spaventosa.

Lupo mannaro

Il licantropo è una figura orribile narrata fin dall’antichità.
Le credenze popolari parlano di persone in grado di trasformarsi in terribili lupi mannari nella notte del plenilunio.
Ma anche qui, la leggenda si è potuta arricchire di ulteriori dettagli, ovvero: basta mordere altri esseri umani per farli diventare anch’essi dei lupi mannari.

Zombi

Si tratta di cadaveri quasi in decomposizione ma che ritornano in vita per poter uccidere altri esseri umani.
Se morsi, anche loro si trasformano in zombi.
Il piatto preferito? un cervello bello fresco e genuino.

Strega

Per tradizione è anziana e brutta, che porta sempre con sè una scopa e non mancano al suo fianco  gatti neri.
Un tempo si pensava che le streghe fossero coloro che avessero delle abilità ma che l’origine fosse ignara.
Furono messe al rogo nel ‘500 più di 500 donne in quanto considerate streghe e accusate di avere dei rapporti con il demonio.

Mummia

Gli egiziani misero in atto la tecnica della mummificazione per far si che il corpo rimanesse intatto dopo la morte e permettere alla persona defunta di poter attraversare l’aldilà.
Molti hanno attribuito a questo personaggio maledizioni ma con il tempo la sua figura ha smesso di fare paura.

I migliori costumi di Halloween su Amazon >>

Curiosità su Halloween: zucche e pipistrelli

Il simbolo di questa festa non è rappresentato solamente dalla zucca, ma ci sono anche  pipistrelli, ragni e gatti neri.
Perché? E’ molto semplice: i celti nell’antichità nella notte del 31 erano soliti danzare intorno al rogo come accennato in precedenza, e le fiamme attiravano ragni e pipistrelli.
E poi sin dalla notte dei tempi sia gatti che pipistrelli rappresentano il simbolo dell’oscuro.

Curiosità Halloween: lunga vita

Tradizionalmente negli Stati Uniti d’America, alla vigilia di Halloween si sbuccia una mela, e la lunghezza della buccia senza mai spezzarsi durante il taglio, svelerà la lunghezza della vita.
Pertanto più lunga è la striscia della buccia della mela più lunga sarà la vita.

Provate a farlo anche voi!

Speciale Amazon Halloween! Scopri le offerte >>

Se non vuoi perderti le offerte a tempo più convenienti e nuove idee regalo o per i tuoi acquisti personali allora iscrivi al canale Telegram di Regaliamo.

Fonte foto